Grotta Omar

A distanza di qualche settimana dalla Grotta delle Margherite, sono tornato sotto terra, sempre con gli amici del CAT. Questa volta la cavità si chiama Omar e si trova, ovviamente, in mezzo al bosco sul Carso di Trieste.

Davvero emozionante anche questa, specie per il traverso sui pioli di acciaio che mi ha fatto un po’ impressione, ancorché fossi naturalmente ben assicurato sulla corda…sensazioni personali evidentemente.

Il particolare della cavità che più mi ha colpito è una sala che si sdoppia, divisa a metà da uno spesso diaframma di calcite (cit. link dal sito del catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia), nonché la colata calcitica presente in un meandro laterale dell’ultima sala che abbiamo visitato.

Ciò che mi è anche molto piaciuto è la vastità del primo ambiente a cui si accede una volta sceso il primo pozzo.

Insomma, un 2 giugno alternativo, passato in ottima compagnia in un posto davvero speciale.

Alla prossima grotta

Annunci

Grotta del bosco dei pini – Basovizza, Trieste

Nei pressi di Basovizza c’è questa facile ma interessante grotta. Con i miei fratelli c’ho passato un paio d’ore, accompagnato come sempre dalla mia reflex e da un paio di indispensabili flash. Come al solito, fatica massima ma soddisfazioni incredibili nel vedere le foto una volta rientrato a casa. E voi che ne dite?
CIAOOOO

Eclissi di luna del 7 agosto 2017

C’è stata un’eclissi lunare parziale un paio di mesi fa. Non che sia stata incredibilmente spettacolare, ma è stata una buona scusa per uscire a scattare. E così, da buon fotoamatore, ho preso reflex, cavalletto, voglia e mi sono recato sulla punta del parco di Kamenjak, nella solita Premantura in Croazia e ho atteso che la luna sorgesse. La cosa interessante è che, essendo su un promontorio, per qualche minuto avevo il sole a ovest che tramontava e la luna a est che sorgeva; è stata la prima volta in cui ho goduto di questa visuale così completa della fisica che sta dietro all’eclisse. Io, piccolo piccolo, sul mio pianeta, a vedere il sole e la luna in contemporanea e sullo stesso asse, coi raggi che mi tagliavano indicando il nostro satellite; tempo di realizzare il tutto e già la luna era mozzata di una sua parte del lato non oscuro.

A quel punto ho fatto qualche scatto, dai quali ho estratto questo:

Poco dopo ho voluto immortalare la luna di nuovo nella sua interezza.

Mi spiace di non avere una foto del tramonto da proporvi, ma non era poi così spettacolare quella sera.

Alla prossima

Samobor autunno 2016

Siamo in autunno vero? Allora vi propongo una foto autunnale, dell’anno scorso però.

Samobor (Croazia) 23/10/2016 ore 12.52 (ora pessima per scattare, ma era nuvoloso…)