Vienna: Alles in ordnung

Finalmente ho finito di lavorare a sto reportage.

A metà maggio, con la mia famiglia e un’altra famiglia di amici siamo andati nella capitale austriaca. Non vi nascondo il mio amore per questa città, così perfettamente tenuta e vivibile da sembrare una cittadina provinciale. La metro ti porta ovunque in orario e con facilità, dappertutto c’è qualcosa da fare o vedere; i bimbi hanno tanto di quello spazio pedonale da sfruttare che la metà basterebbe a mezzo paese. Inoltre tutto il centro, coi suoi palazzi e le sue piazze, sono incantevoli. Per non parlare dei parchi… Insomma, una città a misura d’uomo.

Iniziamo

Questo non so cosa sia, so che è la prima cosa che ho visto e fotografato appena arrivato a Vienna, quindi deve far parte di questo articolo.

1Il pennacchio giallo copia

STEPHANSDOM

Questa non ha bisogno di grandi presentazioni. È la cattedrale viennese e la sua omonima piazza è il centro esatto di Vienna; la guglia del campanile è una delle più alte al mondo, infatti la si vede praticamente da ovunque. Lo stile è gotico e barocco.
L’importanza è evidente, visto che le cerimonie più importanti della storia imperiale si svolsero tra le sue navate. La visita all’interno è a pagamento, tranne una piccola parte iniziale dove si può stare senza problemi (ma dove c’è una quantità di gente imbarazzante).

Di seguito foto interne ed esterne

2Stephansdom interni copia 3Im Stephans dom copia 4Alle candele copia 4aTutti a fotografare sta povera chiesa copia 5Cartolina da Vienna copiaHOFBURG

E’ il palazzo imperiale, attuale sede del Presidente della Repubblica, oltrechè di musei, scuderie dei famosi Lipizzani (quei cavalli bianchi allevati qui vicino a Trieste, in Slovenia…ne avete una testimonianza nel mio progetto S.P.).  Da uno dei balconi Hitler annunciò l’annessione dell’Austria al Terzo Reich. C’è un sacco di roba titolata alla Principessa Sissi. La statua del mio controluce (che qui ripropongo) è dedicata al principe Eugenio di Savoia.

7Palazzo imperiale copia 12Anche i cavalli usano il gore-tex copia 11Carri carrozze e cavalli copia 10Il condottiero (Prinz Eugen)copia copiaNel mentre, girando nella splendida metro, qualche scatto si riesce anche a portare a casa.

14Incorniciati copia 15Metro veloce copia 15aHutteldorf station copia

E per le strade qualche scena simpatica capita

16Cosa fanno questi copia 18In Kartner Strasse copia 17Sir Anthony copia

Come dicevo la metro ti porta ovunque. Qui siamo scesi al Prater.

PRATER

E’ il grande parco viennese o, meglio, uno dei, con annesso parco dei divertimenti di Vienna. Qui c’è la Grande Ruota Panoramica, gioiello tecnologico di fine ‘800. In mezz’ora fa un giro completo e vedi la città dall’alto a 360°. Ci sono anche delle carrozze ristorante, se proprio si vuole. La struttura merita già di per se, ma la visita in alto, beh, nulla da dire…

19aAll'entrata del Prater copia20La grande ruota del Prater copia  23Wiener skyline andere seite copia 22Panoramica dalla grande ruota copia 21Ferro cavi e cabine copia 21Dettagli di ferro copia 24Vertigini al Prater copiaRATHAUS

Purtroppo il tempo ci ha negato una visita decente. Insomma, vi racconto poco e ho solo 2 scatti, uno da lontano e uno in primo piano, del Municipio di Vienna.

25Verso Rathaus copia 26Rathaus copiaSCHWARZENBERGPLATZ

Una delle piazze più belle della città di Vienna senza essere tra le più famose della città. Al centro c’è una gran fontana che di notte è illuminata con luci che cambiano colore (lo vedrete più giù, nella sessione notturna). Dietro a questa c’è un monumento militare; si tratta infatti di un monumento dedicato ai caduti per la liberazione dal nazismo.

27Piazza liberazione nazismo copia 30Semicerchio, l'altra parte copia 29Semicerchio copia 28Il monumento copiaKARLSPLATZ

A pochi passi da Shwarzenbergplatz c’è Karlsplatz. Questa vanta una fontana sita davanti alla bellissima chiesa. Per stare in relax, è il luogo ideale!

31Karls platz II copiaKarlsplatz kirche  32Karlskirche riflessa copiaProseguendo si arriva a Secession, dove si trova il bellissimo mercato di Vienna

35Ver Sacrum copia 39Il mercato copia 38Vecchi al mercato copia 37Beh copia 36Spezie copiaSCHONBRUNN

Il parco e la residenza di Schloss Hof sono la maggior attrattiva viennese. Costruito per il principe Eugenio (quello del cavallo in controluce), era la residenza estiva/di campagna della famiglia imperiale. Ci sono un parco, una reggia e degli splendidi giardini.

40Hietzing copia 41Vista verde su Schonbrunn copia 42Schonbrunn 1 copia 43Schonbrunn copia 45Schonbrunn 2 copia 46Schonbrunner panorama copia 47Schonbrunn laterale copia 48Il cortile di Schonbrunn copiaInoltre al suo interno trova spazio lo zoo, il più antico zoo d’Europa, costruito durante la permanenza al trono di Francesco Stefano I e, successivamente, dell’imperatrice Maria Teresa.

49Panda copia 50Panda rosso copia 51Giraffa copia 52Fenicottero rosa copia 53Foca copia 54Pavone copia 55Volanti copia 56Tigre copia 57Lemure copia 58Orsetto copia 59Bufalo stressato copia 60Pavone bianco copiaAbbiamo quasi finito eh, ancora la sessione notturna, in cui vedrete architetture già descritte negli scatti precedenti, o quasi.

62Karlskirche copia 65San Carlo copia 64Palazzo dell'industria copia 63La fontana copia 61Akademie Theater copia 64Palazzo imperial notturno copia 64Palazzo Imperiale copia 66Stephans dom copiaSpero sia stato di vostro gradimento. Se ne avete voglia, ditemi pure che ne pensate, visto che stavolta c’è un articolo un po’ più tosto del solito da valutare o vedere

Annunci

3 commenti su “Vienna: Alles in ordnung

  1. Bellissime!! Soprattutto l’interno della cattedrale con quel gioco di colori che la luce crea entrando dalle vetrate, e quelle notturne!

    Scusa se ti faccio questa domanda, non so se già fatta, perché non corredi le foto con i dati di scatto e attrezzatura utilizzata?

    Quando vedo foto così belle ho la curiosità di sapere come sono state fatte perché mi aiuta a capire come migliorare…

    • Ciao. Innanzitutto grazie dei complimenti.

      Se ti interessa l’attrezzatura, beh, la trovi nella pagina dedicata “La mia attrezzatura”. In genere in questo tipo di reportage tendo ad usare tutto il mio corredo. A Vienna in particolare ho usato prevalentemente il Tokina 17-35 F/4 e il Tamron 70-300 F/4-F/5.6 (per le foto allo zoo e un paio di foto al Prater). Qualche scatto, quelli che vedi più sfocati, col Sigma 50 F/1.4. In metro per esempio ho usato quasi solo quest’ultimo, per problemi di scarsa luce dell’ambiente. Diaframmi generalmente chiusi (tra F/7.1 e F/11), tranne all’interno di Stephansdom, dove la luce è talmente poca che ho dovuto spalancare il diaframma, e nelle 3 street, dove mi piace giocare con la profondità di campo… quindi anche in questo caso ho usato il 50 Sigma. Il mio corpo macchina mi ha aiutato nella gestione di ISO spinti sia in chiesa che in metro.

      In qualche notturna devo aver chiuso di più, tipo F/14-F/16, per avere un effetto stellina più marcato sui lampioni. Iso 100 e tempi lunghi, ovviamente su cavalletto.

      Il tuo consiglio è giusto, ma ora aggiungere gli exif sarebbe davvero un’impresa non da poco, visto che si tratta di 65 foto. Lo prendo come un ottima dritta pro-futuro. Intanto ti posso esortare a scaricarti il plug-in “Exif viewer” che ti mostra proprio i dati di scatto di quasi tutte le foto che trovi in giro, a meno che l’utente non li abbia nascosti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...